Mar

Menu di navigazione rapida

Altri link

Ricerca

Cambio lingua

Galleria foto

Vai a elenco news

Allegati e links del Contenuto

Allegati

Contenuto notizia

Conversazioni sul Patrimonio

Venezia a Parigi, il fascino della Serenissima nell'Europa del Settecento il caso di Gianantonio Pellegrini

 

C’è bisogno di rammendare i palinsesti della storia perché l’opera possa dirsi parte del patrimonio.
Con questo appuntamento il Museo intende aprire uno spazio di conversazione intorno alle storie d’arte che chiamano in causa i decreti dell’identità. E se il museo ricompone il contesto rispetto alla storia delle opere e della comunità di riferimento, la mostra è occasione di altre letture che aumentano, nella varietà di prospettive di altra quota, la trama paziente del rammendo.

 

 

venerdì 29 marzo 2019
ore 17,30
MAR - Museo d’Arte della città di Ravenna
Sala Alberto Martini

presenta
Maurizio Tarantino
Direttore MAR

introduce
Alberta Fabbri
Conservatrice MAR


in conversazione
Catherine Loisel
Conservateur général honoraire du Patrimoine de France



Il primo di questi appuntamenti, è dedicato alla Mostra Eblouissante Venise. Venise, les arts et l’Europe au XVIII siècle che si è di recente conclusa a Parigi, presso il Grand Palais, prima di passare, in forma rivisitata, a Venezia, nella magnifica sede di Palazzo Ducale.
A questa Mostra ha preso parte l’opera di Gianantonio Pellegrini, il pittore veneziano che con l’incarico conferito dalla Banque Royale per un grande dipinto a soffitto, segna l’avvio della diaspora, per una fortuna tutta europea.

 

 

 

open

Iscriviti tramite Facebook

... oppure inserisci i tuoi dati:


L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter.

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 Reg. Ue 679/16 e succ.mod.di legge
I dati personali acquisiti saranno utilizzati da parte di Museo d'Arte della città di Ravenna, anche con l'ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati. Il conferimento dei dati è facoltativo; l'eventuale mancato conferimento dei dati e del consenso al loro trattamento/comunicazione comporterà l'impossibilità per il gruppo di dar corso a successivi contatti. Ai sensi dell'art. 13 Reg. Ue 679/16 e succ.mod.di legge, autorizzo il Museo d'Arte della città di Ravenna al trattamento dei dati personali., l'interessato ha il diritto di modificare i propri dati chiedendone la correzione, l'integrazione e, ricorreggendone gli estremi, la cancellazione o il blocco.

Letta l'informativa, ai sensi dell'art. 13 Reg. Ue 679/16 e succ.mod.di legge, autorizzo il Museo d'Arte della città di Ravenna al trattamento dei dati personali.
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n.196 del 30/6/2003)