Mar

Menu di navigazione rapida

Altri link

Ricerca

Cambio lingua

Tonino Guerra

Allegati e links del Contenuto

Contenuto Mostra

26 Giugno 2010 - 25 Luglio 2010

Tonino Guerra

poeta, pittore

Inaugurazione: sabato 26 giugno 2010 ore 18.00

Ente Organizzatore: Comune di Ravenna - Assessorato alla Cultura, Museo d’Arte della città Associazione Culturale Tonino Guerra, Pennabilli

Ingresso: gratuito

Orari:
martedì, giovedì e venerdì: 9.00-13.30 / 15.00-18.00, domenica 15.00-18.00

Giorni di Chiusura: Lunedì

Sede: Mar - Museo d’Arte della città di Ravenna

Curatore: Bertrand Marret
Conferenza stampa: sabato 26 giugno 2010 ore 12.00

Dal 27 giugno al 25 luglio2010 il Museo d’Arte della città di Ravenna ospiterà la mostra: Tonino Guerra. Poeta, pittore a cura di Bertrand Marret come omaggio della Città di Ravenna per i novant’anni del Maestro. Guerra, infatti, ha già ricevuto il il riconoscimento a cittadino onorario di Ravenna per il suo operato per la sua genialità per la sua poesia.
La mostra propone un incontro con la pittura e i disegni del poeta Tonino Guerra, nell’intento di rivelare la somiglianza testuale tra pagina scritta e pagina disegnata – l’una e l’altra oggettivamente scrittura – e il “gioco” sottile che si crea tra grafismo pittorico e scrittura poetica. Tonino Guerra si esprime con la stessa vena poetica usando il tratto o le parole: Quando ero giovane ho cominciato a realizzare dei piccoli acquarelli, si trattava di cose molto semplici. Poi c’è stata la prigionia e la parola ha preso il sopravvento. Credo che quello di essere un poeta sia il mio desiderio maggiore. E in tutto quello che faccio c’è sempre la poesia alle spalle.
Disegni in favola o haiku figurativi, la sua poesia grafica è essenzialmente lineare: un tratto succinto, un disegno vivo, conciso, rapido, senza pentimenti, senza tratteggio, che rimanda all’arte calligrafica.
Tonino Guerra si riallaccia da una parte alla grande tradizione del poeta e dello scrittore disegnatore che illustra le sue opere, a cominciare dall’Ottocento fino ad oggi, e dall’altra a quella, non meno prestigiosa, del libro illustrato e la stampa d’arte: MEA, realizzato a San Pietroburgo, con testo in russo e tecniche miste di T. Guerra. Una selezione di circa cinquanta opere eseguite con tecniche diverse: dipinti su tela o affresco, pastelli, acquerelli, collages, disegni ad inchiostro, che danno la forma al suo immaginario poetico e infine, come omaggio a Ravenna, capitale d’arte musiva, un mosaico: Il cavallo rosso realizzato su un cartone di T. Guerra dallo Studio Emme Di di Ravenna.

L’8 luglio Ravenna Festival rende omaggio a Tonino Guerra con lo spettacolo Il Miele nell’a cura di Ljubimov, altro genio del teatro russo che a 93 anni dirige il teatro Taganka. Inoltre sarà allestita una piccola mostra degli oggetti per la tavola alla CA' DE VE', uno dei luoghi più suggestivi della convivialità ravennate, ideati dallo stesso Guerra e realizzati dalla ceramista Carla Lega di Faenza.

Approfondisci »